CI SCUSIAMO CON I NOSTRI LETTORI PER I DISAGI DOVUTI A NATURA TECNICA.
STIAMO PROVVEDENDO A MIGLIORARE IL NOSTRO SERVIZIO E ALLA COSTRUZIONE DI UN NUOVO SITO.


Mercoledì 19 Ottobre 2011 19:37

CRISI: MONTAGNOLI (LNP), COINVOLGERE DONNE E GIOVANI

Scritto da  com/cic
Valuta questo articolo

(AGENPARL) - Roma, 19 ott - “Non posso che condividere l’analisi presentata dalla Banca d’Italia secondo cui il nostro Paese ha una pressante esigenza di riattivare la crescita e per questo deve coinvolgere i soggetti che oggi sono al margine: donne e giovani”. Questo il commento del vicecapogruppo della Lega Nord alla Camera, Alessandro Montagnoli, ai dati illustrati al convegno “Crescita economica, equità, uguaglianza” “Se il nostro Paese – spiega Montagnoli citando i dati della Banca d’Italia – riuscisse a centrare l’obiettivo di Lisbona dell’occupazione femminile al 60 per cento, il Pil crescerebbe del 7. Ed è proprio con l’idea di centrare tale obiettivo che il gruppo della Lega Nord ha presentato due pdl in vista del decreto sviluppo volti a incentivare il part-time per le donne e ad agevolare gli under 40 nell’acquisto della prima casa”. “Purtroppo – sottolinea l’on. Massimo Bitonci – le donne nel nostro Paese non sono ancora messe nelle condizioni di poter conciliare vita lavorativa e vita familiare. Noi chiediamo invece che siano previsti sgravi fiscali per aziende e madri-lavoratrici, dando così impulso all’occupazione femminile e allineando il nostro Paese agli altri Paesi dell’Ue. Non è più ammissibile che in Europa la media dell’occupazione femminile sia al 71,3 per cento e da noi sia ferma al 59. A beneficiarne sarà anche lo Stato visto che molte lavoratrici oggi escluse dal mondo lavorativo, potrebbero rientrarvi”.
E' quanto riporta un comuncato stampa della Lega Nord.

Iscriviti subito!
Joomla SEO powered by JoomSEF