Venerdì 24 Febbraio 2012 10:21

IMMIGRATI: BOLDRINI (UNHCR), DA STRASBURGO SENTENZA STORICA

Scritto da  bat
Valuta questo articolo

(AGENPARL) - Roma, 23 feb - "E' una sentenza storica, che stabilisce un principio fondamentale: non si possono respingere in alto mare delle persone senza che ci sia stata l'identificazione e senza che sia stata data la possibilità di fare domanda d'asilo. La Corte di Strasburgo oggi ha detto che questa è una pratica illegittima ed è un'indicazione a tutti gli Stati, soprattutto quelli rivieraschi del Mediterraneo, che nelle politiche di controllo non possono essere prese scorciatoie". Laura Boldrini, portavoce dell'Unhcr, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, commenta con l'AgenParl la sentenza arrivata oggi da Strasburgo, dove la Corte Europea per i Diritti Umani ha condannato l'Italia per i respingimenti dei migranti provenienti dalla Libia. "Va bene controllare le frontiere - prosegue la Boldrini - ma questo dev'essere fatto nel rispetto dei diritti fondamentali delle persone. La sentenza suggerisce anche al Governo attuale italiano di dare segnali di discontinuità in merito a questa pratica, che comunque è la conseguenza del Trattato Bilaterale Italia-Libia". La Boldrini ricorda come le sentenze della Corte europea siano vincolanti, "per cui gli Stati devono attenersi".

"Ognuna delle persone che ha fatto ricorso - conclude la portavoce - hanno diritto ad ottenere un risarcimento, nel caso sono stati chiesti 15 mila euro a persona".

Iscriviti subito!
Joomla SEO powered by JoomSEF