CI SCUSIAMO CON I NOSTRI LETTORI PER I DISAGI DOVUTI A NATURA TECNICA.
STIAMO PROVVEDENDO A MIGLIORARE IL NOSTRO SERVIZIO E ALLA COSTRUZIONE DI UN NUOVO SITO.


Martedì 10 Maggio 2011 12:10

MILANO: FINO A ROMA LA LUNGA MARCIA DEL SINDACATO ACTA

Scritto da  Agenord
Valuta questo articolo

(AGENORD) - Milano, 10 mag - L’appuntamento è per le 18,30 di domani, al museo d’Arte contemporanea di Roma. La lunga marcia dei lavoratori autonomi, riuniti nella loro associazione di categoria, l’Acta, Associazione dei Consulenti del terziario avanzato, arriverà domani a Roma - dove si calcola che tra partite iva e professionisti ci siano trecentomila lavoratori autonomi - dopo aver riempito i teatri di Milano col loro Manifesto. Parleranno, tra gli altri, Sergio Bologna, autore del libro “Vita da freelance” e Anna Soru, presidente di Acta. Il Manifesto delle partite iva esprime un giudizio impietoso del modo in cui si è deteriorato il welfare in Italia. Illustra alcune proposte e una lista di rivendicazioni rivolte al mondo politico e al sistema previdenziale. ll  Manifesto dei lavoratori autonomi di seconda generazione, presentato a Milano a gennaio, è consultabile online all’indirizzo:http://www.actainrete.it/chi-siamo/il-nostro-manifesto. ACTA, l’associazione dei lavoratori professionali autonomi, è nata nel 2004 e rappresenta e tutela i lavoratori professionali autonomi, flessibili e indipendenti, non iscritti a un ordine. Riunisce figure attive in campi anche eterogenei, perlopiù legate alla cosiddetta «economia della conoscenza» e titolari di partita IVA. Ad oggi conta oltre 1.500 iscritti. Tra i suoi fini c’è la tutela dei loro diritti di fronte allo Stato e al sistema previdenziale, ma anche di fronte ai committenti, attraverso la creazione di una cultura professionale basata sulla valorizzazione delle proprie competenze e del proprio ruolo. Per estendere la capacità di rappresentanza ACTA ha promosso la «Rete delle Associazioni dei professionisti autonomi», un network che riuniscono i propri membri anche attorno a singole specializzazioni professionali. ACTA aderisce a PIU (Professioni intellettuali unite); è nello Steering Group dell’EFIP (European Forum of Independent Professionals); partecipa al Gruppo Maternità & Paternità di studiosi e operatori attivi nell’elaborazione di nuove politiche di welfare. ACTA ha rapporti strutturati con altre associazioni sindacali e patronati, come CGIL, CISL, UIL, CNA.

Iscriviti subito!
Joomla SEO powered by JoomSEF