CI SCUSIAMO CON I NOSTRI LETTORI PER I DISAGI DOVUTI A NATURA TECNICA.
STIAMO PROVVEDENDO A MIGLIORARE IL NOSTRO SERVIZIO E ALLA COSTRUZIONE DI UN NUOVO SITO.


Giovedì 05 Aprile 2012 18:49

PALERMO: SIRAGUSA (PD), GOVERNO INTERVENGA SU GESTIONE AMIA

Scritto da  sdb
Valuta questo articolo

(AGENPARL) – Roma, 05 apr – Palermo come Napoli. Di nuovo emergenza rifiuti. E' di questi giorni la notizia del rinvio a giudizio di 12 persone, tra le quali l'ex sindaco e l'ex presidente dell'Azienda di igiene ambientale, accusate a vario titolo di disastro doloso, abuso d'ufficio, inquinamento delle acque e del sottosuolo, gestione abusiva di discarica e abbandono dei rifiuti speciali. A denunciarlo in un'interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico, è la deputata del Pd, Alessandra Siragusa che ricorda come l'Amia da anni oramai non riesca ad assicurare un regolare servizio di raccolta. Sulla condizione finanziaria di Amia continua a pesare come un macigno l'eredità della passata gestione, che ha causato il dissesto finanziario e la messa in amministrazione controllata dell'azienda nell'aprile del 2010, mentre i costi gestionali sono stati coperti attraverso continui interventi da parte del comune e del Governo nazionale;
il comune di Palermo, anch'esso in una grave situazione finanziaria, non è più in grado di far fronte al dissesto dell'azienda. La situazione a Palermo è tornata emergenziale da una decina di giorni perché i lavoratori di Amia hanno incrociato le braccia allarmati dalle notizie, diffuse con una nota dai Commissari straordinari, sulla situazione debitoria dell'azienda e sull'intenzione di quest'ultima di pagare solo metà degli stipendi di marzo. L'on. Siragusa chiede quindi al Ministro dello Sviluppo Economico di chiedere conto ai commissari della reale situazione finanziaria di Amia e di intervenire nei rapporti tra questi ultimi e il comune di Palermo al fine di evitare nuove ed ulteriori crisi.

Iscriviti subito!
Joomla SEO powered by JoomSEF